HolidayCheck

Rivestimenti per materassi

Lana di yak

Dove il vento e i devoti pellegrini fanno girare i mulini da preghiera, dove i monaci, nelle loro parche comunità, celebrano, con canti antichissimi e profondi, le loro divinità... dove si pensa viva lo "Yeti"... lì, sul tetto del mondo, vive anche lo yak. Lo yak è un bovino da montagna forte e resistente, che si accontenta del poco che può offrirgli l'ambiente estremo e povero di queste altissime vette. Resiste al sole torrido, alla grandine, al ghiaccio, alla neve, alla pioggia e agli sbalzi termici di queste regioni. Grazie al pelo doppio, la sua protezione dall'ambiente esterno è ottimale. Lo yak resiste all'aria rarefatta, alle fatiche della montagna, ai continui cambi climatici e alle estreme temperature sotto lo zero. Sotto il resistente pelo ispido, che lo ripara come fosse il tetto di una casa, cresce un sottopelo lanoso fine e setoso che lo scalda e lo "climatizza". 

Muschio

Il muschio è una secrezione ghiandolare del cervo muschiato che vive sulle altitudini dell'Asia orientale. Questa ghiandola, delle dimensioni di una noce, che si trova sulla pancia del cervo davanti agli organi sessuali, secerne fino a 30 g di sostanza. Per estrarre il muschio dall'animale morto, la ghiandola viene estratta ed essiccata; con l'essiccazione la sostanza, una pasta rossiccio-marroncino, diventa granulosa-polverosa. Il muschio ha l'esclusiva capacità di conferire una nota inconfondibile ai profumi, rafforzandone il carattere, armonizzandolo e completandolo. Sin dall'antichià, il muschio è la sostanza animale più pregiata come cura contro ogni tipo di disturbo, in particolare come base per la preparazione di profumi. Il muschio venne introdotto in Europa dai Crociati, dove veniva utilizzato come afrodisiaco.

Torba

Questa sostanza naturale è nota da secoli per le sue propiretà terapeutiche. Si forma nelle paludi e nelle regioni piovose ed è composta da diversi strati di fango che si sovrappongono e si fondono l'uno con l'altro. È così che si creano le eccezionali proprietà d'isolamento termico e dall'umiditá. L'effetto della torba sull'organismo umano è eccezionale. Rafforza e stimola il sistema immunitario, migliora la circolazione ed ha un effetto antibatterico e antinfiammatorio. Finora però, queste proprietà curative sono state utilizzate quasi esclusivamente nelle torbiere e con i bagni e gli impacchi di fanghi. 

La corteccia di salice

Il salice è un albero dagli effetti particolari sull'uomo, i cui poteri erano noti già ai celti, ai greci e ad altre culture antiche. La fiducia in questa pianta è rimasta inalterata nel tempo: Hildegard, Bingen, terapia con i fiori di Bach e medicina scolastica e, dall'inizio del 19° secolo, i suoi effetti sono stati studiati e supportati anche scientificamente. La corteccia del salice, che ama l'umidità, è conosciuta anche come "aspirina vegetale". È adatta al trattemento di emicrania, febbre, gotta, infezioni urinarie, ferite, cutanee, cicatrici, noduli, dolori alla milza e al fegato, malattie polmonari e della gola, disturbi ai nervi e ansie.

Cembro

Il legno di cembro svolge effetti molto positivi sulla resistenza alla fatica e sulla capacità di rigenerazione dell'organismo. Il cembro trasmette questa forza attraverso gli oli essenziali. Il legno di cembro produce benessere dimostato! Il cuore risparmia ogni giorno un'ora di lavoro! Il legno di cembro ha un effetto positivo sulla qualità del sonno. Attraverso una sufficiente rigenerazione durante il sonno, la frequenza cardiaca durante il giorno si abbassa di 3500 battiti, vale a dire un'ora di lavoro. Il sonno diventa piú profondo soprattutto nella prima fase e la rigenerazione vegetativa del corpo migliora.

DolceVita Hotel Feldhof****S - Famiglia Perathoner
Via Municipio 4 - 39025 Naturno presso Merano - Alto Adige - Italia

Questo sito utilizza dei cookies per scopi funzionali e analitici. Per saperne di più si prega di leggere le nostre disposizioni relative ai cookies. Utilizzando questo sito web l'utente dichiara il proprio consenso a tali disposizioni.